Stagione 2024-2025

Settembre

NON DIMENTIAC LE MIE CANZONI |Omaggio a Giovanni D’Anzi| Osteria Gerolamo/1

dom 29 settembre ore 16

Un omaggio a Giovanni D’Anzi, colui che nel 1934 compose Madunina, canzone simbolo della città di Milano.
Con il suo pianoforte, al Trianon, riuscì a mettere d’accordo la più tradizionale musica d’osteria milanese a quella del più esuberante e raffinato cabaret parigino in brani come: “Non dimenticar le mie parole”, “Nustalgia de Milan”, “La Gagarella del Biffi Scala”.
Le scelte di vita di un eccezionale artista dal cuore tormentato.

Ottobre

FÚTBOL

ven 04 e sab 05 ottobre ore 20 e dom 06 ottobre ore 16

“Forte è la tentazione di fare del calcio metafora della vita, così come quella di farne semplicemente un gioco e goderselo. È tra queste due porte che Peppe Servillo alla voce e Natalio Mangalavite al piano tirano i loro palloni, finendo a volte senza fiato ma felici”

LE CANZONI DEL SIGNOR DARIO (FO)

mer 09 ottobre ore 20

Giangilberto Monti ripercorre attraverso parole e immagini le metafore poetiche, i ritornelli buffoneschi e le strofe più stralunate del “signor Dario Fo”, rievocando il suo ostinato ribellismo negli anni più oscuri del nostro paese, senza dimenticare l’ironia, lo sberleffo e la poesia che segnò il suo lavoro.

IL TEMPO DEI MIRACOLI. Giullarate da Mistero Buffo di Dario Fo e Franca Rame

dal gio 10 a sab 12 ottobre ore 20 e dom 13 ottobre ore 16

Lucia Vasini interpreta Dario Fo e Franca Rame, dai vangeli apocrifi a “Mistero buffo”. Un tributo alla grande coppia e all’immortalità dei loro testi

VORREI ESSERE LEI

ven18 ottobre ore 20

Lo spettacolo è scritto, interpretato e cantato dall’attrice Valeria Girelli, che prova rocambolescamente ad intrecciare la propria vita con quella di sei donne che hanno fatto la storia della musica internazionale: Nina Simone, Etta James, Aretha Franklin, Beyoncé, Alicia Keys e Lady Gaga.
“Vorrei essere lei!” pensa l’attrice, sognando una vita apparentemente migliore, o comunque diversa dalla sua.
Ma l’aspirazione ad essere loro, potrebbe scatenare qualcosa di imprevedibile…

TAKE ME AUT. L’eroe che è in me

sab 19 ottobre ore 20.00

Chi è un eroe?

Una persona che semplicemente è capace di guardarsi dentro senza paura, di liberarsi dal giudizio e di accogliere le unicità di ciascuno.
Un gruppo di attori come i giovani della Fondazione Un Futuro per l’Asperger Onlus vanno in scena, guidati da Alice De André, davanti al pubblico, per la “prima” di Take me Aut

LA STRAMILANO DI CARLO PORTA. Poesie con Marco Balbi e la Ninetta del Verzee (versione originale)

dom 20 ottobre ore 16.00

Carlo Porta è nel cuore dei milanesi, lo era anche nel cuore di Stendhal.
Ha lasciato poesie memorabili e una di queste è la Ninetta del Verzee. La Ninetta del vecchio mercato che, decennio dopo decennio, non ha mai smesso di essere letta, commentata e recitata.
La versione che proponiamo noi è originale, integrale e accompagnata da alcune canzoni dal vivo, sia in italiano sia in lingua milanese, ed alcuni interventi di un “dicitore”

DECAMERON

sab 26 ottobre ore 20 e dom 27 ore 16

Con Lucia Poli in scena, sette secoli di letteratura riprendono una freschezza, una contemporaneità e una forza che solamente il teatro, quello fatto a regola d’arte, può dare alla parola. Uno spettacolo da non perdere.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                          

Novembre

PICCHI. La storia di Armando Picchi

sab 02 novembre ore 20 e dom 03 novembre ore 16

Lo spettacolo Picchi è uno dei ritratti di personaggi celebri livornesi che abbiamo scelto per raccontare lo spirito di Livorno. Attraverso una narrazione comica e intensa viene ricostruito il percorso umano e professionale del calciatore Armando Picchi. Un simbolo di serietà, fedeltà e sacrificio. Un allenatore in campo, un punto di riferimento per la squadra nello spogliatoio, un uomo forte pronto al sacrificio: un capitano.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      

L’INFINITA SPERANZA DI UN RITORNO

sab 09 novembre ore 20 e dom 10 novembre ore 16

Quello di Antonia Pozzi è uno dei casi letterari più rilevanti degli ultimi decenni. La giovane poetessa milanese, nata a Milano il 13 febbraio 1912 e morta suicida a 26 anni senza aver mai pubblicato una sola poesia, è oggi ormai unanimemente riconosciuta una delle voci più alte della poesia lombarda ed italiana del ‘900.  

V13

ven 15 e sab 16 novembre ore 20 e dom 17 novembre ore 16

Venerdì 13 novembre 2015. Parigi è sconvolta da una serie di attentati terroristici avvenuti tra il Bataclan, lo Stade de France e alcuni bistrot che causano centotrenta morti e oltre trecentocinquanta feriti. Emmanuel Carrère, per quasi dieci mesi, giorno dopo giorno, segue il processo ai complici e all’unico sopravvissuto fra gli autori di questa strage testimoniando ciò che vede e ascolta in numerosi articoli pubblicati sui principali quotidiani europei.

DREAM A LITTLE DREAM

sab 23 novembre ore 20 e dom 24 novembre ore 16

Da Bessie Smith a Billie Holiday, passando da Etta James, Sara Vaughan, Dinah Washington, Nina Simone, Amy Winehouse…queste “Stelle polari” magnetiche e violente, creano la costellazione perfetta per un’arroventata vicenda umana: la storia di una famiglia, un universo femminile attorno al proprio albero genealogico. Questa ricca e complicata materia è raccontata con delicata partecipazione, dalla protagonista: una “blues woman” bianca, nata da una madre nera e cresciuta da una nonna nera: Janis Joplin

ERODIADE

ven 29 e sab 30 novembre ore 20

“Erodiade” è un’opera teatrale scritta da Giovanni Testori, uno degli autori più significativi del panorama letterario e teatrale italiano. La pièce esplora la figura biblica di Erodiade, madre di Salomè, in una narrazione ricca di intensità drammatica e di profondi significati simbolici. Francesca Benedetti con la sua straordinaria potenza scenica risalta le sfumature più intime dei personaggio nella regia visionaria di Marco Carniti.

Dicembre

PRIMA DELLA TEMPESTA. Omaggio a Giorgio Strehler e Luciano Damiani

dom 01 dicembre ore 16

Uno spaccato umano, poetico ed educativo sugli artisti dell’Italia del dopoguerra. Attraverso i materiali di lavoro per “La Tempesta” di Shakespeare di due giganti del teatro del ‘900, il regista Giorgio Strehler e lo scenografo Luciano Damiani, andiamo a riscoprire il valore dell’arte e della vita al di fuori delle logiche di mercato. “Prima della Tempesta” è una bomba di poesia che colpisce al cuore anche un pubblico che non è mai entrato in teatro.

CHE RAZZA DI OTELLO?

gio 05 e ven 06 dicembre ore 20

Marina Massironi restituisce al pubblico la genesi del capolavoro Verdiano con notizie storiche curiose, spunti d’attualità e riflessioni sulle dinamiche umane di cui il triangolo Otello-Iago-Desdemona si fa emblema, con umorismo sottile e spiazzante e momenti tragicamente appassionati. Il tutto accompagnato dalla timbrica cristallina dell’arpa di Monica Micheli.

SINFONIE DI NATALE

gio 12, ven 13 e sab 14 ore 20, dom 15 dicembre ore 16

Il concerto più atteso dell’anno che con i suoi festeggiamenti anticipa il Natale. Tra la musica e la magia scenica, avvolti nelle calde luci colorate, un brindisi, un gesto antico, augurio di cose belle e di buonumore.

CANTO DI NATALE

ven 20 e sab 21 ore 20, dom 22 dicembre ore 16

Arianna Scommegna racconta il famoso Canto di Natale di Dickens interpretando con ironia ed empatia tutti i personaggi, accompagnata alla fisarmonica da Giulia Bertasi.

Gennaio 2025

LO SCHIFO. Omicidio non casuale di Ilaria Alpi nella nostra ventunesima regione

sab 11 gennaio ore 20, dom 12 gennaio ore 16

Siamo nei dieci secondi successivi all’omicidio: un bagliore di luce, poi il caos di una faticosa presa di coscienza. Nel trentunesimo anniversario dell’omicidio di Ilaria Alpi a Mogadiscio (1994-2025) Ottavia Piccolo è un’Ilaria Alpi appena uccisa, che si desta come da un improvviso letargo e ripercorre la propria vicenda in un susseguirsi di saette di memoria.

BELLEZZA ORSINI. La costruzione di una strega

sab 25 gennaio ore 20, dom 26 gennaio ore 16

Nel 1528 Bellezza Orsini, serva degli Orsini, feudatari di Monterotondo, fu accusata di stregoneria in seguito alla fama pubblica sui suoi malefici con le erbe. Processata e torturata nella Rocca di Fiano Romano, finì per cedere alle accuse passando da una decisa difesa dei suoi comportamenti alla descrizione del sabba col diavolo attorno all’albero di noce di Benevento.

CAPINERA

ven 31 gennaio ore 20

Una fanciulla condannata alla monacazione da un destino familiare sfortunato. Non ancora compiuti i voti, durante l’epidemia di colera che colpisce Catania alla fine del 1800, la giovane Maria torna temporaneamente in campagna, dalla sua famiglia: pochi mesi per scoprire cosa ci sia oltre i muri claustrali del convento. Pochi mesi per conoscere dolorosamente l’amore per un uomo. Mentre il colera cessa di infierire su Catania, la piccola capinera scopre l’amarezza del vivere.

Febbraio

CONCERTO MUSICA BAROCCA

sab 01 febbraio ore 20, dom 02 febbraio ore 16

Il M° Ruben Jais dirige l’ensemble di musica barocca. Un repertorio variegato di musicalità definite in un tempo preciso: dal primo barocco al Classicismo. Sul palcoscenico strumenti antichi dal fascino eterno.

LA DUSE E NOI. Ritratto plurale di un’artista

ven 07 e sab 08 febbraio ore 20, dom 09 febbraio ore 16

Dal dialogo tra Sonia Bergamasco e Marianna Zannoni studiosa che, in occasione dei cento anni dalla scomparsa dell’attrice, cura la pubblicazione di un volume di lettere a lei indirizzate, nasce La Duse e noi.

C’ERA UNA VOLTA…LE QUATTRO STAGIONI. La meravigliosa favola della natura

gio 13, ven 14 e sab 15 febbraio ore 20, dom 16 febbraio ore 16

Spettacolo marionettistico liberamente ispirato alla composizione musicale di Antonio Vivaldi. Le marionette raccontano ad un pubblico di tutte le età la meravigliosa favola della natura attraverso lo scorrere del tempo sottolineato dai cambiamenti climatici e dalla parabola legata al susseguirsi delle stagioni.

Marzo

CHARLIE PARKER: BIRD LIVES!

sab 15 marzo ore 20

“Bird lives”, Charlie Parker è vivo! Lo spettacolo racconta la vita del grande sassofonista statunitense attraverso le composizioni più note, bebop, presentate attraverso gli arrangiamenti trascritti dalle incisioni originali dei dischi più famosi registrati con i protagonisti del jazz di quegli anni. I brani sono introdotti da alcune presentazioni, a cura di Cochi Ponzoni, che raccontano le vicende della vita di Parker e dell’ambiente musicale statunitense a cavallo tra gli anni Quaranta e Cinquanta.

DIARIO DI UNA VITA SCONCLUSIONATA

dom 16 marzo ore 16

Sessant’anni di spettacolo, di cinema e tv. Al Gerolamo la carriera di Aurelio «Cochi» Ponzoni, dalla collaborazione con l’amico Renato Pozzetto alle innumerevoli strade diverse intraprese successivamente.

CIAO AMORE CIAO. Un’inchiesta su Luigi Tenco

sab 22 marzo ore 20, dom 23 marzo ore 16

Ciao amore ciao si muove tra musica, parole e ricerca storica attorno alla figura di Luigi Tenco. Il racconto della vita di un cantautore romantico e dannato, il suo sguardo glaciale, così vero da renderlo diverso dai colleghi finti e patinati dello star system della musica italiana del tempo. Il suo è stato un suicidio o un omicidio? Rimane certo che la sua esistenza in vita abbia donato a tutta la musica italiana un’immensa eredità artistica.

CON LE TUE LABBRA SENZA DIRLO

ven 28 marzo ore 20

Condannato dal suo insegnante di italiano delle medie per aver disegnato durante un test di psicologia un buco in un albero (simbolo di un latente e futuro problema con la sessualità) un uomo sfugge al suo destino grazie a un nonno muto che lo indirizza alla poesia e alla ricerca di un amore che sfugga alla banale simbologia freudiana. Da una condanna a un’altra; l’uomo disegnerà per dieci anni una donna senza sapere chi sia, una donna osservata da una finestra una notte e poi persa di vista.

#POURPARLER

sab 29 marzo ore 20, dom 30 marzo ore 16

#POURPARLER é un viaggio alla scoperta delle parole, che possono essere finestre oppure muri, possono aprire dei mondi o tenerci prigionieri. Uno spettacolo teatrale dedicato al potere delle parole. Le parole sono pa-rabole, raccontano delle storie. Lo spettacolo gioca con le parole per raccontare storie di lotta e d’amore ma anche di odio e di ribellione. Storie che fanno ridere fino alle lacrime e lacrime che aprono scorci di paesaggi umani.

Aprile

Maggio

ACHILLE CAMPANILE – DETESTO IL TEATRO

sab 03 maggio ore 20, dom 04 maggio ore 16

Lo stile di Achille Campanile ha avuto ammiratori come Umberto Eco e Oreste del Buono e ha attraversato i decenni. Diventato celebre per le sue “tragedie in due battute”, è uno dei pochi umoristi italiani.
Con “Detesto il teatro”, che coglie fior da fiore alcuni suoi copioni, viene recuperato un Grande che scriveva in breve.

DIZIONARIO DI MALAVITA FIRMATO FILIPPO CRIVELLI

sab 10 maggio ore 20, dom 11 maggio ore 16

Filippo Crivelli, celebre regista e autore, a 34 anni debuttò al Gerolamo come regista di cabaret e quel suo “Milanin Milanon” fu un successone. Pochi sanno che ha lasciato un testo inedito, “Dizionario di Malavita”: è teatro-canzone, è stato recuperato e…che c’è da aggiungere?

LA DENUNCIA

sab 17 maggio ore 20, dom 18 maggio ore 16

La storia di una ragazza Alice e della sua professoressa di italiano Clelia. Hanno trascorso un’ora insieme, in un’auIa con la porta chiusa, nella scuola deserta. Nessuno sa cosa sia successo in quell’ora. Secondo Alice, la professoressa ha cercato di sedurla, promettendole in cambio di aiutarla per l’esame di maturità imminente. Secondo la prof.ssa Clelia, è stata Alice a cercare di usarla per ottenere quello che le serve: il voto più alto all’esame per accedere alla prestigiosa università

 

VE NE DICO QUATTRO

sab 24 maggio ore 20, dom 25 maggio ore 16

Dopo il successo di “Sempre fiori mai un fioraio” spettacolo dedicato a Paolo Poli, Pino Strabioli continua a raccontare gli incontri e l’amicizia con altri grandi del 900 con i quali ha condiviso esperienze umane e professionali: da Piera Degli Esposti a Franca Valeri, passando per Paolo Villaggio e Valentina Cortese, in un momento in cui il politicamente corretto sembra essere l’imperativo!

Giugno

CONCERTO DI MANDOLINI

sab 14 giugno ore 20, dom 15 giugno ore 16

Chiudiamo la stagione con l’amatissima ed unica Orchestra a Plettro “Città di Milano”
Un ensemble dal carattere inconfondibile con mandolini, chitarre, mandole, mandoloncelli e un variegato elenco di altri strumenti a plettro.